header_castello.jpg
Sei qui: Home Uffici Comunali Segreteria Avvisi Giorno della Memoria 2018 - Storie lungo il confine orientale
Stampa  E-mail 
Lunedì 08 Gennaio 2018 14:56

Questo articolo è stato letto: 528 volte

Risiera San Sabba – CC BY 2.5 @PierLuigiMoraIn occasione del Giorno della Memoria (27 gennaio) l'amministrazione organizza "Storie lungo il confine orientale" un viaggio a Trieste e sull'altopiano carsico. Mediatore culturale l'associazione Viaggiare i Balcani.
Organizzazione tecnica e prenotazioni presso l'Agenzia Viaggi Etli di Rovereto.
Programma e info internamente.

 

 Prenotazioni presso Agenzia Viaggi Etli (Corso Rosmini 82, Rovereto)

Viaggio "Storie lungo il confine orientale" – INFO

Viaggio culturale a Trieste e sull'altopiano carsico in occasione della Giornata della Memoria a ricordo della Shoah e della Giornata del Ricordo, sabato 27 gennaio 2018.

La Proposta

Nei tempi passati l'area dell'odierno Confine orientale italiano ha visto convivere e mescolarsi genti di diversa radice etnica, culturale e religiosa, ma dalla seconda metà dell'Ottocento, con l'affermarsi delle lotte nazionali, si passa dal vivere insieme in modo operoso a tensioni via via più aspre. A Trieste - dove la presenza di genti diverse era stata incoraggiata dall'Impero asburgico - Italiani, Ebrei, Greci, Serbi, Sloveni, Croati… precipitano verso la violenza nel periodo che dal risveglio nazionale conduce sino al duro scontro tra Italia e Jugoslavia lungo la Cortina di ferro.

Viaggiare lungo il Confine orientale significa immergersi in una Storia lunga, complessa e avvincente, densa di temi di discussione e di dettagli preziosissimi; significa sentire sulla propria pelle i graffi ed i morsi della Grande Storia, che ha sconvolto il destino di piccole comunità e di tanti piccoli uomini, imponendo corsi impensabili alle loro vite. Ma viaggiare lungo il Confine orientale significa anche fare un tuffo nell'Europa di oggi e del futuro, nei molti “Confini orientali” disseminati nell'intero continente; nei temi, nei problemi e nelle soluzioni che costituiscono il sale ed il destino dell'Europa unita. È l'occasione per immergersi nel nostro passato e per scoprire il nostro futuro.

Programma di viaggio

Partenza alle 05.30 da Isera per giungere sull'altopiano carsico alle spalle di Trieste. Qui l'attenzione si focalizza su foibe, esodo e repressione della comunità slovena in epoca fascista, con la visita a luoghi simbolo quali il Centro Raccolta Profughi Istriani di Padriciano, la Foiba di Basovizza ed il Campo degli eroi sloveni. Pranzo organizzato in ristorante a Basovizza.

Nel pomeriggio si scende a Trieste per la visita guidata alla Risiera di San Sabba, unico campo di sterminio attivo sul territorio “italiano” nel periodo in cui Trieste è incorporata nel Terzo Reich tedesco, dal 1943 al 1945. Qui transitano e perdono la vita antifascisti sloveni ed italiani ed Ebrei.

Ripartenza nel tardo pomeriggio e sosta in area di servizio per cena libera. Rientro ad Isera intorno alle ore 23.00.

La quota comprende

  • Viaggio in Pullman
  • Visite guidate, incontri ed ingressi come da programma
  • Accompagnamento di un esperto dei temi trattati, membro dell'associazione Viaggiare i Balcani
  • Pranzo in ristorante (primo, secondo con contorno, dolce, caffè e 1⁄2 acqua minerale)
  • Assicurazione medico-bagaglio

Prenotazioni

Info-prenotazioni: Agenzia Viaggi EtliCorso Rosmini 82, Rovereto – tel. 0464 431507

Risiera San Sabba – CC BY 2.5 @PierLuigiMora

Risiera San Sabba – CC BY 2.5 @PierLuigiMora

Giornata della Memoria

La Repubblica italiana riconosce il giorno 27 gennaio, data dell'abbattimento dei cancelli di Auschwitz, il "Giorno della Memoria", al fine di ricordare la Shoah (sterminio del popolo ebraico), le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia, la morte, nonchè coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati.

Giornata del Ricordo

Il Giorno del ricordo è una solennità civile nazionale italiana, celebrata il 10 febbraio di ogni anno. Istituita con la legge 30 marzo 2004 n. 92 essa vuole conservare e rinnovare «la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell'esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale».

Al Giorno del ricordo è associato il rilascio di una medaglia commemorativa destinata ai parenti delle persone soppresse e infoibate in Istria, a Fiume, in Dalmazia o nelle province dell'attuale confine orientale dall'8 settembre 1943 al 10 febbraio 1947. Sono esclusi dal riconoscimento coloro che sono stati uccisi mentre facevano volontariamente parte di formazioni non a servizio dell'Italia.

La data prescelta è il giorno in cui, nel 1947, fu firmato il trattato di pace che assegnava alla Jugoslavia l'Istria e la maggior parte della Venezia Giulia.

 

Ultimo aggiornamento :
Lunedì 08 Gennaio 2018 17:06