header_neve.jpg
Sei qui: Home Stemma di Isera
Stampa  E-mail 
Questo articolo è stato letto: 3403 volte

Lo stemma di Isera

Stemma di IseraNel 1985 la Giunta Comunale d'Isera si riunì per definire la simbologia dello stemma e del gonfalone che fu così stabilita: il fondo rappresenta lo stemma originario Liechtenstein e allude simbolicamente alla sua storia ricordando con l'emblema di questa famiglia l'antica amministrazione di Isera da loro effettuata per quasi due secoli e mezzo con onestà e disponibilità. Lo stemma è costituito da una partizione piuttosto rara formata da un triangolo con il lati ricurvi avente come base la sommità dello scudo e come vertice la punta dello stesso. I colori sono argento per il triangolo e azzurro per il resto del campo, colore che riprende il vecchio stemma di Folaso e di Reviano. Nel punto d'onore ossia nel centro è collocata un allegoria in rosso rappresentante due simboli contraddistinti, in primis il palazzo Liechtenstein-Fedrigotti, ora sede del municipio, il secondo una torre che richiama quella del ex comune di Lenzima. A sinistra di chi lo guarda, ossia nella parte azzurra vi è un grappolo d'uva nera su un piccolo scudetto, emblema tradizionale della zona allusivo alla viticoltura e in particolar modo alla produzione del Marzemino e richiamando anche i vecchi stemmi di Isera e Marano. Nella parte destra sempre rispetto a chi lo guarda si trova l'aquila rappresentante il vecchio stemma di Patone. Lo stemma è infine ornato dalla corona murale del Comune e a destra da una fronda di alloro fruttata a riposo mentre a sinistra da una fronda di quercia ghiandifera.

Come si può notare lo stemma racchiude in sè tutte le vecchie municipalità (Isera, Marano, Folaso, Reviano, Patone e Lenzima) testimoniando la voglia di unione delle comunità che compongono il Comune di Isera.

 Testo elaborato da studenti del Comune di Isera

Tags: Cultura Stemma

Ultimo aggiornamento :
Giovedì 19 Febbraio 2015 18:18